Data di arrivo
Data di partenza
Numero di ospiti 2 Adulti - 0 Bambini
Numero Appartamenti
Apartmento 1
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 2
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 3
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 4
N. Adulti
N. Bambini

Venezia Nascosta

L'esperienza

Venezia è bellissima e sorprendente per chiunque la visiti per la prima volta. Piazza San Marco, il Campanile, la Basilica e Palazzo Ducale lasciano tutti a bocca aperta. I canali e le gondole che scivolano lente sull’acqua regalano sempre suggestioni e meraviglia. Gli splendidi Musei e Collezioni d’arte che si aprono in ogni dove offrono strepitosi tesori tutti da scoprire.

Esiste però anche una Venezia più nascosta, fuori dai grandi flussi turistici, che garantisce emozioni ancora più forti e inaspettate. Girando per le calli (i piccoli vicoli tra i palazzi), i campi e le salizade (canali interrati) nei quartieri di Cannaregio, Dorsoduro, San Polo e Castello, vi potrete imbattere in deliziose scoperte.

GHETTO

Come l’area del Ghetto, il più antico al mondo, e la zona della Fondamenta degli Ormesini e della Misericordia, con i tanti locali che vi si affacciano e dove in tanti si radunano per lo Spritz serale. Assolutamente da non perdere è la visita alle 5 sinagoghe (tramite guida dal Museo Ebraico), soprattutto quelle nascoste ad occhio umano, che si aprono sulla piazza del Ghetto. E dopo un’immersione nella cultura ebraica perché non concedersi una rilassante passeggiata al tramonto lungo la Fondamenta degli Ormesini, dove vi attendono osterie e ristoranti a non finire. Subito dopo, la Fondamenta della Misericordia si conclude con uno splendido edificio, la Scuola omonima, dove se per caso vi capiterà di entrare (è aperta solo in occasioni di mostre temporanee) potrete ammirare l’eccezionale sala al secondo piano.

SAN PIETRO DI CASTELLO

Una passeggiata verso San Pietro di Castello, dove tutti gli anni si tiene una famosissima Sagra, vi permetterà di attraversare piccoli campi passando in mezzo ai fili della biancheria degli abitanti, fino ad arrivare alla più antica Chiesa di Venezia (San Pietro), circondata dal prato e incorniciata da uno dei più originali campanili pendenti della città.

LA VECIA DEL MORTER

Camminando per le viuzze di questa incredibile città puntate spesso il naso all’insù per scoprire misteriose nicchie e sculture, simboli e le storie cui sono legati. Come La Vecia Col Morter, in Calle dei Ferri, vicino Piazza San Marco. Questa anziana signora era famosa per la sua sbadataggine, che però fu molto utile alla Repubblica Serenissima nel 1310, quando accidentalmente fece cadere il mortaio appoggiato sulla finestra, in testa a Bajamonte Tiepolo in fuga dalla Piazza perché reo di aver congiurato contro il Doge.