Data di arrivo
Data di partenza
Numero di ospiti 2 Adulti - 0 Bambini
Numero Appartamenti
Apartmento 1
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 2
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 3
N. Adulti
N. Bambini
Apartmento 4
N. Adulti
N. Bambini

La guerra di Hemingway: sulle tracce dello scrittore a Fossalta di Piave

L'esperienza

Prima del periodo a Parigi e della generazione perduta, prima della Spagna e della passione viscerale per il mondo dei tori, prima dei successi letterari e del Nobel nel 1954 per “Il vecchio e il mare”. È la storia della prima guerra mondiale vissuta con gli occhi di una delle figure della letteratura del ventesimo secolo più emblematiche: Ernest Hemingway. Un itinerario a Fossalta di Piave ripercorre i luoghi dove si svolse uno dei fatti salienti della vita del celebre scrittore.

Ernest Hemingway (1899-1961) fu scrittore e giornalista statunitense, ma non solo: un uomo dal carattere irrequieto, dalle forti passioni e amante del rischio e delle esperienze al limite, un individuo introspettivo e segnato da uno degli eventi storici più emblematici del ‘900: la Prima Guerra Mondiale, che egli visse proprio non lontano da Noventa di Piave, a Fossalta di Piave.

L’allora 19enne Ernest Hemingway si trovava qui in qualità di volontario della Croce rossa Americana in supporto ai soldati italiani, quel gruppo di giovani parte della leva nota come “i ragazzi del 99”.

L’8 luglio 1918 Hemingway viene ferito da un colpo di mortaio, riportando gravi ferite ad una gamba; riuscirà comunque a mettersi in salvo prestando soccorso anche ad un altro militare italiano ferito nell’esplosione. Un evento che gli varrà la medaglia d’argento al valore conferitagli dal Regno d’Italia, e i cui luoghi ispireranno alcuni dei suoi romanzi: “Addio alle armi” e “Di là dal fiume e tra gli alberi”.

Il comune di Fossalta di Piave, in collaborazione con i Volontari Ecomuseo Grande Guerra, la Provincia di Venezia e la Regione Veneto, ha voluto omaggiare la memoria dello scrittore creando un itinerario che ripercorresse i luoghi di questa fase della sua vita.

Un percorso di 11 km lungo l’argine del fiume Piave, costellato da sedici steli che raccontano attraverso foto e documenti l’esperienza vissuta da Hemingway. Il percorso si può fare a piedi e in bici, con la possibilità di scaricare una mappa e un’audio guida direttamente dal sito o attraverso i QR code posti su ogni stele.

Un modo per scoprire il territorio circostante sotto uno sguardo diverso, attraverso il racconto di uno degli scrittori che hanno fatto la storia della letteratura del ‘900.

Maggiori dettagli visitando il sito www.laguerradihemingway.it